Sicurezza: consigli per attività su usato.it


Usato.it desidera che ciascun utente possa effettuare acquisti in sicurezza, per questo motivo esegue un controllo sistematico degli annunci prima della loro approvazione; tuttavia, per ridurre al minimo i rischi di truffa, ecco alcune norme da seguire per evitare di essere raggirati:

Informarsi accuratamente sull'oggetto che si desidera acquistare e sul venditore. Verificare i dati della persona (nome, cognome, indirizzo, num. di telefono) e non esitare a fare domande se, leggendo il testo dell'annuncio, sorgono dei dubbi.

Prezzi notevolmente più bassi rispetto al mercato possono nascondere truffe. Acquistare su internet permette sicuramente di trovare offerte vantaggiose, ma occorre prestare molta attenzione.

Se si riceve una richiesta di soldi da parte del Servizio Clienti di Usato.it, segnalare l'accaduto perchè è una truffa. Usato.it non vi contatterà MAI per chiedervi di pagare per un prodotto!

Se non si conosce il venditore, evitare di comunicare numero di conto, numero di carta di credito e altre informazioni personali. Se in una mail vengono richiesti dati personali, fate attenzione a non cliccare su link presenti nella stessa mail. Quando si inviano informazioni a una persona o società non conosciute occorre la massima attenzione (anche quando le mail contengono il marchio di siti che conosciuti, in caso di dubbio è consigliato contattare l'assistenza clienti del sito interessato).

Informarsi sui diversi metodi per inviare e ricevere pagamenti e sui rischi connessi. Particolare attenzione quando si compra o vende a distanza.

Non effettuare pagamenti in anticipo ad un venditore che non si conosce, soprattutto se all'estero. Alcune truffe consistono nel richiedere pagamenti in anticipo per oggetti che non giungeranno mai a destinazione.

La soluzione ottimale per evitare truffe sarebbe quella di fissare un incontro di persona col venditore, in modo da procedere simultaneamente allo conclusione dell'affare e alla ricezione del prodotto. Evitare comunque di presentarsi con troppi contanti.

Ottima prassi è quella di scegliere un metodo di pagamento sicuro: sarebbe opportuno utilizzare sistemi di pagamento che garantiscano programmi di protezione dalle frodi. Se si accettano pagamenti con assegno, verificare tramite la Banca che lo emette che questo risulti coperto. Se il pagamento non può essere incassato, viene stornato o fermato va contattata la società o la banca che l'ha effettuato in modo da fare ricorso quando applicabile.

Se possibile, è consigliato di non effettuare o ricevere pagamenti attraverso ricarica su una carta di credito prepagata o servizi di trasferimento di denaro come Western Union o Moneygram. Attraverso questi metodi, una volta effettuato un trasferimento di denaro non è possibile bloccarlo, assegni o bonifici bancari sono tracciati quindi offrono maggiori protezioni.

É buona norma attendere sempre che il pagamento abbia esito positivo prima di spedire un oggetto.

Verificare sempre, nel caso se ne faccia uso, che i siti di deposito a garanzia siano seri e veritieri. Alcuni mezzi di pagamento (es. assegni internazionali al portatore) si posso revocare anche dopo che sono stati incassati.

Nel caso di acquisto di merce ad elevato valore (case o auto) richiedere sempre che venga stipulato un contratto firmato da entrambe le parti. Se il venditore è un'azienda richiedi lo scontrino.

Tutte le guide di Usato.it

 
 

Login

Registrati

Recupera password